Il procurement di una società come MSC è complesso e articolato; per questo per efficientare la Supply Chain su scala mondiale è necessario concentrarsi sul Supplier Relationship Management, interamente gestito dalla piattaforma Niuma.

MSC Crociere è il terzo marchio di crociere più grande del mondo e il leader in Europa, Sud America, la regione del Golfo e l'Africa meridionale, con più quote di mercato oltre alla capacità distribuita di qualsiasi altro player. È anche il marchio di crociera globale in più rapida crescita, con una forte presenza nei Caraibi, in Nord America e nei mercati dell'Estremo Oriente. Con sede a Ginevra, in Svizzera, il gruppo MSC, è il principale conglomerato logistico e marittimo privato con sede in Svizzera, con oltre 300 anni di tradizione marittima. Impiega oltre 30.000 dipendenti a livello globale e vende vacanze in crociera in molti paesi del mondo.

 

LA SFIDA DEL PROCUREMENT DELLE NAVI DA CROCIERA

Rifornire una nave da crociera è una sfida particolarmente complessa, che coinvolge centinaia di fornitori a livello globale. Per ottimizzare il processo, la compagnia si è dotata di una piattaforma digitale, fornita da Niuma, in grado di supportare in tutte le fasi le attività di Procurement e Supply Chain.

Una nave MSC è un grande albergo, ristoranti, negozi, teatri, palestre, piscine, un villaggio vacanze che può ospitare più di 5mila passeggeri e 3mila persone di equipaggio, e che ogni giorno si sposta in un posto diverso. Un business speciale, molto complesso e globale, in grande espansione ormai da qualche anno: i crocieristi sono in forte aumento e le offerte si moltiplicano, con rotte che si snodano in tutti i mari del globo, puntando verso destinazioni sempre più esclusive ed esotiche.

Ce ne parla Giorgio Zagami, Head of Corporate Procurement and Logistics:

“La funzione Procurement si muove in un contesto globale: abbiamo fornitori in tutto il mondo e in qualunque categoria, dal grande operatore multinazionale al negozio locale. Molti degli acquisti di MSC sono locali, ovvero avvengono nel Paese dove si trova la nave in quel momento. E questo sia per migliorare l’efficienza della Supply Chain, sia per rispondere alle aspettative dei clienti: le crociere in Medio Oriente sono declinate con un gusto mediorientale della crociera. Inoltre, ci colleghiamo con le economie locali contribuendo al loro sviluppo.

Il Procurement di Gruppo si articola in diverse società, dipartimenti e strutture, che insieme ne compongono l’operatività.”

IL FOCUS: LA RELAZIONE COL FORNITORE

“Quando MSC Crociere ha avviato l’innovativo progetto di digitalizzazione del processo globale di Procurement, l’obiettivo era di renderlo più efficace, più efficiente e più lean, diretto, costruendo una relazione sicura e governata con il mondo esterno in tutte le fasi della Supply Chain. Sono state automatizzate tutte le attività che hanno carattere transazionale, come lo scambio di specifiche, test di prodotti, prezzi, e le attività di fornitura del day by day, mettendo a disposizione dei fornitori una soluzione di facile utilizzo.

Stiamo costruendo un modello di gestione molto all'avanguardia nell’ambito delle crociere. Ora possiamo concentraci sulle porzioni a più alto valore aggiunto del processo, ovvero la conoscenza reciproca tra noi e il fornitore e il Supplier Relationship Management: comprendere l’expertise, i suoi punti di forza e di cosa ha bisogno per costruire una relazione sostenibile nel lungo periodo. Inoltre, un processo di Procurement digitalizzato è più trasparente ed etico. Alla base c’è una piattaforma web based, in continua fase di evoluzione e ampliamento, che consente a tutte le divisioni MSC Crociere di gestire i processi di acquisto in modo efficace ed autonomo attraverso l’interazione online tra cliente e fornitori. I processi gestiti online includono la registrazione dei Fornitori, la gestione delle gare e delle attività post aggiudicazione, la gestione del contratto di fornitura e degli ordini.

Oggi, dunque, le attività di qualifica dei fornitori, l’assegnazione degli appalti e tutto il flusso dei documenti legati alla relazione contrattuale, tutto ciò che rientra nel Supplier Relationship Management passa tramite la piattaforma fornita da Niuma. Lo scambio di documentazione, in particolare va oltre la gestione dell’ordine e include ad esempio gli aspetti relativi alle operazioni doganali e ai dati logistici.”

GLI SVILUPPI FUTURI DEL PROGETTO

“Le direzioni verso cui questo progetto di partenariato si muove sono due: la prima è una maggiore collaborazione con i fornitori, per aumentare la qualità della relazione. Non tutti i fornitori sono pronti per gestire questo processo, né in Italia né nel resto del mondo, ma non vogliamo perdere l’opportunità di farli salire a bordo.

In secondo luogo, puntiamo ad allargare il ciclo, migliorando l’operazione di qualifica integrata nel sistema. Vogliamo arrivare a condividere il monitoraggio delle performance con i fornitori stessi, in modo trasparente. Credo che questo permetterebbe anche a loro di migliorarsi.”

Condividi