Ottobre 24, 2022

Supplier Risk Assessment: vantaggi e sfide

Gestione degli Acquisti Gestione Dei Fornitori Non Conformità Risk Management

Gli eventi degli ultimi due anni ci hanno insegnato che la gestione del rischio di fornitura è alla base di un Procurement che funziona, per questa ragione è fondamentale parlare di Supplier Risk Assessment, l’unico modo per comprendere e mitigare il rischio.

I fornitori possono rappresentare un rischio per le aziende dal momento che sono essi stessi aziende, sono quindi soggetti agli stessi rischi di qualsiasi altra impresa, tra cui rischi finanziari, geopolitici, reputazionali e altri ancora. Di conseguenza, gli uffici Acquisti devono essere in grado di identificare e mitigare il più possibile questi rischi.

Cos’è il Supplier Risk Assessment

Il Supplier Risk Assessment, o valutazione del rischio di fornitura, è un insieme di metodi che le aziende possono utilizzare per individuare e affrontare le minacce associate alla collaborazione con determinati fornitori.

La lista dei rischi legati ai fornitori di un’azienda, specie in un momento storico come quello che stiamo vivendo, è potenzialmente fitta e può riguardare problemi di qualità dei prodotti, gestione delle consegne, instabilità finanziaria, compliance e altro ancora. Identificando e valutando questi rischi in anticipo, le aziende possono evitare o ridurre al minimo i potenziali problemi futuri.

I vantaggi del Supplier Risk Assessment

Oggi le organizzazioni sono più consapevoli della necessità di gestire i rischi della supply chain in modo coerente e proattivo. Un’interruzione delle forniture in qualsiasi punto della catena può avere un impatto significativo sulle operazioni aziendali, comprese le interruzioni della produzione, della consegna di beni e servizi e, in ultima analisi, dei ricavi e dei profitti.

Sebbene la valutazione del rischio dei fornitori non sia un concetto nuovo, l’attuale contesto economico globale l’ha resa una priorità assoluta per molte organizzazioni. La pandemia COVID-19 ha dimostrato quanto le catene di fornitura globali possano essere vulnerabili alle interruzioni e quanto rapidamente queste possano degenerare in problemi gravi.

Il rischio per i fornitori è significativo e può includere danni finanziari, operativi e di reputazione per l’azienda. Per questo motivo, un programma completo di valutazione del rischio dei fornitori è fondamentale per la capacità di un’organizzazione di mitigare il rischio dei fornitori, anche prima dell’ingresso in azienda.

La gestione del rischio della catena di approvvigionamento è un processo continuo. Per proteggere la propria azienda, bisogna essere proattivi e comprendere chiaramente, identificandoli e analizzandoli, i fattori di rischio legati alla collaborazione con i diversi fornitori.

Le sfide del Supplier Risk Assessment

L’esecuzione di una valutazione accurata e completa del rischio legato ai fornitori può essere impegnativa per diversi motivi:

  1. Ampia base di fornitori

Il numero di fornitori di un’azienda può variare in modo significativo a seconda del settore e delle dimensioni. Per esempio, grandi aziende o aziende del settore manifatturiero possono avere anche migliaia di fornitori, mentre aziende più piccole possono avere un parco fornitori più ristretto. Per questo motivo, eseguire una valutazione del rischio accurata e completa per tutti i fornitori può essere impegnativo.

 

  1. Valutazioni diverse a seconda dell’organizzazione

Non esiste una strategia unica per il Supplier Risk Assessment. Ogni organizzazione è unica e presenta rischi diversi associati ai propri fornitori. Per questa ragione ciò che funziona per un’azienda di un determinato settore o di una certa grandezza non è detto che funzioni per le altre.

 

  1. Mancanza di risorse

In mancanza di competenze interne e strumenti per strutturare efficacemente una strategia di Supplier Risk Assessment, è difficile per le funzioni acquisti condurre una valutazione completa. Inoltre, l’analisi del rischio legato ai fornitori è un’attività che richiede tempo e studio puntuale, per cui la mancanza di risorse o di strumenti dedicati a questo lavoro può essere una sfida.

 

  1. Complessità della Supply Chain

Le catene di fornitura odierne possono coinvolgere una moltitudine di soggetti per la produzione di un singolo prodotto. Spesso si estendono su più Paesi e ogni anello della catena introduce nuovi rischi. Per questo motivo, la complessità della Supply Chain può rendere difficile presidiarne ogni singolo passaggio e analizzare e valutare correttamente i rischi collegati.

 

  1. Limitazioni dei dati

Per il Supplier Risk Assessment, le organizzazioni devono avere a disposizione diversi dati; possono essere informazioni finanziarie, indicatori di performance, metriche di controllo della qualità e altro ancora. I dati in questione, però, non sempre sono facili da reperire: possono essere richiesti a Infoprovider (dati su rating ESG o stabilità finanziaria del fornitore); possono derivare dallo storico di fornitura che l’azienda possiede o possono essere condivise direttamente dal fornitore.

 

Per supportare le aziende nella gestione del rischio di fornitura, abbiamo ideato una soluzione che supporti le aziende in queste tre fasi: Identificazione, Analisi e Valutazione del rischio. All’interno di questo quadro abbiamo pensato all’inserimento di automazioni e di algoritmi di Intelligenza Artificiale proprio per aiutare le funzioni Acquisti in questo processo.

Bg line
Bg line